Fiorenzuola – Villabiagio: 0 - 1

 

Fiorenzuola: Vagge, Nava, Benedetti, Varoli, Guglieri, Cosi (12’ st Sarzi), Mazzotti, Bouhali (91’ Cremonesi); Marra (10’ st Bigotto), Bosio, Bramante (1’ st Storchi). Panchina: D’Apolito, Contini, Cestaro, Collodel, Lo Bello. All. Dionisi

Villabiagio: Vitali, Lucaroni (36’ Polidori), Cangi (6’ st Ubaldi), Cenerini, Vergaini, Curti, Rondoni, Trequattrini, Rinaldi (32’ st Montanucci), Cardarelli (30’ st Bevilacqua), Brunori. Panchina: Kikkri, Fracassini, Pettinelli, Ceccarelli, Mirval. All. Cocciari

Arbitro: Conti di Seregno (Landoni-Poso)

Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, spettatori 600 circa. Ammoniti Brunori (V), Rinaldi (V). Angoli 7-3. Recupero 0-4

Reti: 89’ Brunori (V)

 

Un Fiorenzuola sfortunato cede il passo alla capolista Villabiagio. In un Comunale delle grandi occasioni, davanti a seicento spettatori, i rossoneri giocano un buon calcio e più volte vanno vicino al gol, ma ad un minuto al novantesimo, vengono beffati da Brunori, che di testa supera Vagge. In ogni modo, le due formazioni si sono affrontate a viso aperto, dando vita ad una partita divertente, giocata su ritmi intensi e caratterizzata da rapidi capovolgimenti di fronte. 

Con Bigotto non al cento per cento, Dionisi schiera nel 4-3-3 titolare: Vagge in porta; Nava, Benedetti, Varoli e Guglieri a formare la linea difensiva; Cosi, Mazzotti e Bouhali a centrocampo; con Marra, Bosio e Bramante in avanti. Il Villabiagio risponde con quattro difensori, tre centrocampisti, due punte sostenute da un trequartista.

Sin dai primi minuti, appare subito chiaro che entrambe le formazioni cercano i tre punti e l’alta intensità di gioco diverte i tanti tifosi presenti sugli spalti. Il primo brivido è del Villabiagio, con Rinaldi che, al termine di una buona azione personale, tira debolmente tra le braccia di Vagge. Il Fiorenzuola macina gioco sulle fasce e spesso costringe la retroguardia ospite agli straordinari. Un errore di Guglieri potrebbe costare caro, ma Vagge mette una pezza sulla conclusione di Brunori. Poco dopo, lo stesso Brunori viene graziato dall’arbitro, che estrae il cartellino giallo, anziché il rosso, per una gomitata rifilata in faccia a Varoli. Nel finale di tempo, Nava si mette in evidenza con una bella percussione centrale, la cui conclusione è però fuori misura. Nella ripresa, Dionisi inserisce Storchi per Bramante. La prima occasione è di marca rossonera, con Bosio che serve un ottimo pallone per Bouhali, ma il suo sinistro si spegne sul fondo. Sul capovolgimento di fronte, Rinaldi costringe Vagge all’intervento. Il Fiorenzuola ci crede e continua a spingere. Prima Bosio è autore di una pregevole girata, poi Bigotto mette i brividi a Vitali. Gli ultimi venti minuti sono tutti targati Fiorenzuola, ma il Villabiagio è bravo a difendersi con ordine e chiudere tutti gli spazi. Quando ormai la partita sembra incanalata sul pareggio, ad un minuto dal termine, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Brunori di testa gela il Comunale, spizzicando la sfera nell’angolino basso, dove Vagge non può arrivare, 0-1. Non c’è nemmeno il tempo di reagire, che arriva il triplice fischio dell’arbitro. Finisce così, dopo dieci incontri, la striscia positiva di Guglieri e compagni, che oggi hanno giocato un buon calcio e non hanno nulla da recriminarsi, se non essere stati eccessivamente sfortunati.